Notizie da Maglie

Nel giardino quattro piante di "maria". Scatta la denuncia per un 46enne

Un uomo di Maglie è stato deferito dai carabinieri perché trovato con quattro piante di marijuana in casa. Anche tre ragazzi sono finiti nei guai, all'uscita dei locali, con l'accusa di spaccio: addosso cocaina, ketamina e mdma

MAGLIE - Camping, discoteche e stabilimenti balneari del litorale adriatico sono finiti nella rete dei controlli  dei carabinieri della compagnia di Maglie. Nella notte tra sabato e domenica, infatti, i militari dell'Arma hanno deferito in stato di libertà quattro persone, con l'accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. R.P., un 46enne di Maglie è stato trovato con quattro piante di cannabis, tutte dell'altezza di circa un metro e mezzo, coltivate nel giardino della sua abitazione.

A Santa Cesarea Terme, invece, gli uomini dell'Arma hanno fermato M.C., un 21enne romano, perché trovato con due involucri di mdma nelle tasche, poi finiti sotto sequestro, assieme alla somma di 200 euro, ritenuta provento dell'attività di spaccio. Anche W.C., un ragazzo di 27 anni, originario di Scorrano è finito nei guai in seguito ad una perquisizione personale: addosso, 3,5 grammi di ketamina, suddivisi in tre dosi. Un 21enne, dello stesso comune, è stato invece scoperto con ulteriori 1,3 grammi della stessa sostanza , 0,8 grammi di cocaina e 1,2 di marijuana.

Ventidue ragazzi sono stati segnalati dai carabinieri alla prefettura di Lecce, per uso non terapeutico di stupefacenti. In totale, sono finiti nelle mani degli inquirenti 18,6 grammi di marijuana, 20 grammi di hashish 0,3 di cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento