Notizie da Maglie

MAGLIE: QUANDO IL DIALOGO PASSA ANCHE DAI SAPORI

Un banchetto interculturale imbandito nel liceo Capece di Maglie, nell'ambito della rassegna Negroamaro: sapori, suoni e cultura s'incontrano per parlare di dialogo e di pace tra i popoli

Da ieri sera, al liceo "F. Capece" e in piazza "A. Moro" a Maglie è in corso una manifestazione denominata "Banchetto Interculturale", che ha l'obiettivo di favorire in un modo significativo il dialogo tra culture diverse e che durerà fino al prossimo 19 maggio. L'appuntamento rientra nel corposo programma del "Salento Negroamaro", la rassegna delle culture migranti e nasce dal lavoro di rete tra il liceo Capece, le famiglie degli alunni e le diverse agenzie formative, enti e associazioni presenti sul territorio: dal piano sociale di zona di Maglie al Centro servizi Orientagiovani, dal comune di Maglie a quello di Cursi, dall'Università del Salento, alla scuola media statale e C.t.p. di Maglie, dall'Asl alle associazioni di volontariato ( Fi.dapa , C.s.v.s.).

L'evento si articola in una serie di incontri con esperti di intercultura: professori universitari, mediatori culturali, stranieri residenti nel Salento, all'insegna di alcune idee alla base del banchetto interculturale, inteso innanzitutto spazio comune per ritrovarsi insieme nella pluralità delle proprie radici e tradizioni, simile ad un'antica agape che consolida i vincoli di fratellanza tra i membri di una comunità; inteso come sintesi propositiva di un lavoro didattico aperto ai destini di una Terra-Patria, di una maternizzazione della Terra, che è presa di coscienza delle comuni radici terrestri, evento-chiave che può consentire di uscire dall'età della barbarie aprendo le vie della solidarietà al pianeta; inteso come dissolvenza dell'insularità della scuola e di apertura al territorio, per un essere-scuola che si nutra e si alimenti di rapporti di scambio, che cominciano dal vicinato per potersi poi sviluppare su scala planetaria; infine, come integrazione che non sopporta di essere omogenizzazione, ma pluralità e convivenza: le stesse che si testimoniano ogniqualvolta si accetta di sedersi attorno ad un banchetto. Come afferma Luce Irigaray, ne La via dell'amore: "Perché l'accoglienza sia reale, è importante arretrare dietro il proprio orizzonte, oltre il limite di ciò che
fino ad allora era proprio di sé per interrogare, oltre la soglia, lo sconosciuto che viene".

Di particolare interesse si profila l'incontro del 19 maggio con lo scrittore uruguaiano, Edoardo Galeano, che offrirà uno spaccato inedito del suo prossimo libro sul tema "Letteratura e impegno civile in America Latina". Nella mattinata di sabato 17 maggio, invece, nell'atrio del liceo, verrà allestito un banchetto interculturale, durante il quale gli invitati potranno degustare le specialità culinarie di diverse etnie: russa, cinese, araba, rumena, brasiliana, senegalese. Non mancherà anche lo stand con le specialità salentine e musica interpretata dal noto gruppo argentino "Orchesta Tipica El Al fronte" che si inseriscono, insieme con lo scrittore Galeano, nell'edizione 2008 di Salento Negroamaro, promosso dalla Provincia di Lecce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento