Notizie da Maglie

Muore sulla Lecce-Maglie nonostante la prudenza

Ennesima vittima della strada. Francesco Biasco, di 41 anni, si era spostato per evitare un carro-attrezzi impegnato in un sinistro. Viaggiava con cautela su una Smart, ma una Bmw lo ha travolto

Ecco quel che resta delle auto coinvolte nell'incidente di questa mattina (foto Rocco Toma)
Vittima della strada questa volta Francesco Biasco, 41 anni, noto ristoratore di Maglie, deceduto sulla Lecce- Maglie, la statale 16. E' rimasto schiacciato, secondo le prime ricostruzioni della polizia stradale di Maglie, fra il guard-raill e l'auto. Nel primo pomeriggio era al volante di una Smart in direzione Sud quando ha scorto, cento metri dopo lo svincolo per Sternatia, un ingombro sulla carreggiata. Un carro-attrezzi infatti aveva appena caricato un'auto incappata in un incidente.

L'autista della Smart, che procedeva lentamente, ha avuto il tempo per evitare l'ingombro spostandosi sulla corsia si sorpasso. Manovra che non è stata possibile al conducente di una Bmw 320 che probabilmente viaggiava a forte velocità. L'autista del bolide ha visto tardivamente il carro-attrezzi e quando si è spostato sulla corsia di sorpasso non è riuscito a evitare la Smart. L'ha scaraventata sul guard-rail, Biasco è stato sbalzato dal veicolo, è rimasto schiacciato. Sul posto tre ambulanze, vigili del fuoco e la stradale.

La dinamica sembrerebbe confermata dal fatto che la fiancata sinistra della Bmw e quella destra della Smart risultano gravemente danneggiate.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

Torna su
LeccePrima è in caricamento