Notizie da Maglie

“Faccio pulizie per pochi euro”. Ma poi rapina assieme alle complici i risparmi di due sorelle

E' accaduto intorno alle 14 in un'abitazione di Maglie. Tre donne, tutte di origini straniere, hanno immobilizzato una 85enne e una 81enne: si sono impossessate di circa 40mila euro nascosti in un armadio, di cui erano evidentemente a conoscenza. Un testimone le ha viste fuggire a bordo di una Opel Astra: indagano i carabinieri

I carabinieri di Maglie

MAGLIE – Evidentemente sapevano. Erano a conoscenza di quella cifra accumulata faticosamente,  giorno dopo giorno, da due anziane sorelle, rispettivamente di 85 e 81 anni. Poco prima delle 14, una donna si è presentata presso la loro abitazione, in via Luisa  Frisari, a Maglie. Si è spacciata per una addetta alle pulizie “low-cost”: avrebbe prestato loro servizio, aiutandole in casa, per la cifra di appena 2 euro e 50 centesimi l’ora. Per rafforzare la convenienza, ha anche fatto cenno ad alcune conoscenze in comune che avrebbero potuto  garantire loro la qualità delle sue prestazioni.

Le due anziane l’hanno invitata ad attendere: prima di accettare, avrebbero chiesto anche il parere di un terzo fratello. Ma quando la finta donna delle pulizie, presumibilmente di etnia rom, ha visto temporeggiare le sorelle, ha fatto entrare anche altre due complici che attendevano fuori : la banda al femminile ha immobilizzato le vittime, chiudendole in cucina.

Le tre rapinatrici si sono dirette all’armadio, in camera da letto, dove hanno stanato i risparmi delle malcapitate: una cifra che si aggirerebbe attorno ai 40mila euro. Sono fuggite col maxi bottino, ma un testimone le ha notate. Si sarebbero allontanate a bordo di una Opel Astra  di cui il cittadino ha anche fornito il numero di targa. Non si tratta di una vettura rubata, ma alcune indagini sono in corso per appurare i vari passaggi di proprietà.

Anche le due complici sono state descritte come donne dagli evidenti lineamenti stranieri e ora sono ricercate. Sul posto, quando le vittime sono riuscite a chiedere aiuto, sono giunti i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie, guidati dal tenente Rolando Giusti. Al vaglio dei militari dell’Arma, le videocamere di sorveglianza della zona, che potrebbero aver immortalato le tre donne in azione. Ma più determinate, la versione fornita dal prezioso cittadino grazie alla quale potrebbero esservi, a breve , sviluppi investigativi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Emiliano verso la riconferma alla guida della regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento